Ormai abbiamo imparato che la canapa è un materiale versatile e che da sempre è stato impiegato in molteplici settori, gli usi della canapa vanno dalla cosmesi, alla bioedilizia, passando per l’abbigliamento, i gioielli e molto altro ancora. Oggi vi spiegheremo come realizzare una collana di canapa che darà un tocco di originalità ai nostri outfit.

Materiale

  • Un gomitolo di canapa
  • Perline con buchi larghi/ciondolo/bottoni
  • Un paio di forbici
  • Colla vinilica
  • Gancio

Procedimento

Iniziamo tagliando quattro metri di canapa e un altro pezzo di circa un metro (il doppio della lunghezza della collana che vogliamo realizzare).

Innanzitutto vi spieghiamo come trattare il “gomitolo” di canapa acquistato in merceria.

È possibile trovare dei fili già trattati o degli spaghi grezzi. In questo ultimo caso suggeriamo di sciogliere il gomitolo e immergerlo in acqua tiepida con poco meno di mezzo bicchiere di sapone di marsiglia. Lasciamo in acqua per circa trenta minuti, e poi la laviamo delicatamente. Risciacquiamo i fili di canapa con cura sotto l’acqua corrente eliminando ogni traccia di sapone. Fate attenzione a non “stressare” il materiale.

Si lascia asciugare al sole ed è pronta per essere usata per la realizzazione di una bellissima collana o di bracciali e molto altro ancora.

Dopo aver tagliato la porzione di filo di canapa che ci occorre, pieghiamo le cordicelle a metà mettendo la parte corta verso l’interno e quella più lunga all’esterno che sarà usata per i nodi, a differenza di quella più corta che li bloccherà.

Bisogna prestare attenzione ad allinearle bene, se non sono allineate correttamente consigliamo di sciogliere il nodo e rifare il procedimento.

Prendiamo la cordicella all’estremità destra, la mettiamo sotto le cordicelle a sinistra e su quest’ultima.

Facciamo una sorta di anello con la cordicella a destra, poi portiamo la cordicella a sinistra e su quest’ultima e, infine, a sinistra e poi al centro attraverso l’anello. Questo passaggio ci permette di realizzare un nodo definito “quadro” che ci aiuterà a bloccare le perline che inseriremo lungo la collana.

Tenendo le cordicelle tese continuiamo a fare i nodi, fino a contarne diciassette.

Adesso prendiamo le perline dei colori e delle forme che abbiamo preventivamente scelto, a gusto personale ma con i fori abbastanza larghi da poter accogliere la cordicella di canapa.

Inseriamo una perlina per volta fin a farle scorrere vicino al nodo e bloccarle con il nodo quattro o in alternativa anche un singolo ciondolo centrale alla corda inferiore.

Leghiamo la collana di canapa e tagliamo le cordicelle di canapa in eccesso.

In alternativa ai nodi (su cui consigliamo di strofinare della cera d’api per renderli più stretti e lucidi) è possibile chiudere alle estremità la collana con due ganci. Questi vanno inseriti nella collana di canapa ad incastro o con una piccola goccia di colla vinilica o a caldo e facendo un po’ di pressione.

Seguendo lo stesso procedimento con qualche nota differente, possiamo alternare ai ciondoli dei simpatici bottoni colorati. Possiamo realizzare oltre alle collane di canapa, gli orecchini, o degli splendidi fermagli per i capelli che avranno un tocco di unicità e un appeal rustico nel completamento e arricchimento del nostro abbigliamento.

Ph: Carmen Veca Monili