Nel Canapa Caffè la pianta di canapa è la protagonista.

CANAPA è un vocabolo ITALIANO ,l’etimologia è italiana e utilizzare questa parola rinvigorisce la nostra storia e il legame con questa pianta.
CANNABIS è un vocabolo LATINO e si usa quando ne parliamo in termini scientifici

MARIJUANA: è come è stata demonizzata.

La pianta di canapa , parte della famiglia botanica delle Cannabaceae (sottoinsieme dell’ordine delle piante Urticales).

La distinzione tra canapa e marijuana è quindi solo lessicale e dovuta all’uso comune dei termini. Sarebbe corretto parlare sempre di canapa, sia quando si intende la variante tessile, che quando si intende quella medicinale-psicoattiva.
I due nomi distinti per definire i due diversi usi si utilizzano semplicemente per convenzione:

In questo spazio vogliamo dare la miglior informazione possibile a livello qualitativo.

Chi si approccia al Canapa Caffè molte volte ha gia ha avuto una introduzione, ad esempio:
Che serve per produrre alimenti (semi, olio, farina), bio-carburante, carta, tessuti, cordame, prodotti cosmetici e materiali spesso innovativi e molto efficienti e per nuovi settori “green” come la bio-edilizia.
Di fatto dalla canapa si può ricavare una quantità infinita di cose, d quindi,
senza contare la carta e i farmaci, si è capito che le varie politiche degli ultimi 60 anni hanno abbandonato e messo al rogo questa risorsa solo per preservare interessi economici.

– Che In Italia un tempo la CANAPA si produceva dal Piemonte all’Emilia Romagna al Napoletano lungo tutta la penisola.
La Penisola Italiana era invidiata per la qualità della CANAPA che produceva, LA MIGLIORE e per quanta ne producevamo, noi italiani eravamo secondi solo alla Russia.!!!

Link utili

Vi proponiamo una selezione di link scaricabili che possono essere utili per avere informazioni sulla canapa.

JACK HERER

Se si bandisse il ricorso ai combustibili fossili e ai loro derivati, nonché l’impiego di alberi per la produzione di carta e a uso edilizio, allo scopo di salvare il pianeta, invertire l’effetto serra e porre termine alla deforestazione, allora resterebbe soltanto una risorsa naturale nota rinnovabile su base annuale, in grado di fornire la maggior parte della carta e delle fibre tessili a livello mondiale, di soddisfare le necessità energetiche domestiche, industriali e dei trasporti, riducendo al contempo l’inquinamento, ricostituendo il suolo e ripulendo l’atmosfera. Tale risorsa è la stessa che assolveva tali compiti già in passato: la canapa.

(Per ulteriori informazioni, v. il libro di Jack Herer dal titolo The Emperor Wears No Clothes.

In questo libro: ” La canapa. Una pianta” Giancarlo Cecconi , presidente di Ascia, ci presenta un’introduzione completa a chi vuole saperne di più.

Download PDF “La Canapa. Una Pianta” 

Vi proponiamo per completo il nuovo DDL sulla canapa industriale in versione scaricabile
DDL S 2144 DISPOSIZIONI PER LA COLTIVAZIONE DELLA CANAPA INDUSTRIALE

Download PDF DDL